My Fair Lady è un film del 1964 diretto da George Cukor, tratto dal musical del 1956 di Alan Jay Lernere Frederic Loewe, ispirato a sua volta dall’operaPigmalione di George Bernard Shaw.
Nel 1998 l’American Film Institute l’ha inserito al novantunesimo posto della classifica dei migliori cento film statunitensi di tutti i tempi. Trama : Il professor Higgins, glottologo britannico di fama internazionale, scommette con l’amico Pickering di riuscire a trasformare la povera fioraia Eliza Doolittle in una dama di alta classe, entro sei mesi. Dopo estenuanti tentativi e un fallimento iniziale, all’ippodromo con tutti i signori più illustri, Eliza viene apprezzata per i modi e l’eleganza dall’alta societàlondinese. Concluso l’esperimento la fioraia dovrebbe tornare al suo contesto sociale, ma i cambiamenti avvenuti e l’innamoramento verso il suo mentore Higgins, fanno sì che Eliza decida di restare in casa del professore. Rifiutata da quest’ultimo fugge disperata, e solo allora Higgins si rende conto quanto ella sia diventata importante per la sua vita. Dopo un breve periodo di separazione i due torneranno finalmente a vivere assieme.
1965 – Premio Oscar Miglior film a Jack L. Warner. Migliore regia a George Cukor. Miglior attore protagonista a Rex Harrison. Migliore fotografia a Harry Stradling Sr. Migliore scenografia a Gene Allen, Cecil Beaton e George James Hopkins. Migliori costumi a Cecil Beaton. Miglior sonoro a George Groves. Miglior colonna sonora a André Previn.

Lascia un commento