Abiti scultura. Fogli di giornale, carta igienica, buste di plastica, sacchetti di carta, vecchi teloni, carta argentata e chi più ne ha più ne metta: la vocazione eco-chic di un numero sempre maggiore di griffe, case di moda e stilisti più o meno affermati si è oramai palesata nelle sue forme più ricercate.

Lascia un commento